Ricomincio da qui Community RAI 2

Società e Comunicazione
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 STORIE DI CANI ....

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
cremisi
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 1473
Data d'iscrizione : 01.05.08

MessaggioTitolo: STORIE DI CANI ....   27/5/2008, 15:59

Cane da soccorso operato al cuore, avra' un peacemaker
Dopo una diagnosi di blocco cardiaco



COLUMBIA
A lungo, Molly, un labrador di cinque anni ha collaborato con medici e autorità per portare soccorso a persone disperse, sepolte da valanghe o vittime di altri incidenti. adesso tocca ai suo amici uomini aiutarlo. Dopo un blocco cardiaco che ne ha messo la vita in pericolo Molly è stata operata e le è stato impiantato un peacemaker.

Allen e Alicia Brown, padroni del cane da soccorso, non hanno dovuto affrontare nessuna spesa per le cure. Moltissime le offerte provenute un pò da tutta America e alla fine l’operazione è stata coperta col contributo della Medical technology company Medtronic Inc., che ha donato il pacemaker, e con l’intervento di un anonimo finaziatore del Kansas che ha versato i duemila dollari necessari per l’intervento.


bounce

QUANDO SI DICE ... UN GRANDE CUORE! QUI CE NE SONO TANTI DI GRANDI CUORI ...
QUELLO DI MOLLY E QUELLI DELLE PERSONE CHE L'HANNO AIUTATA, COME IL FINANZIATORE
ANONIMO CHE HA PAGATO L'INTERVENTO ....
I love you
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
chiacchierona



Messaggi : 254
Data d'iscrizione : 04.05.08

MessaggioTitolo: non abbandoniamo i nostri compagni   31/5/2008, 06:34

la civiltà di una nazione si misura anche dal rispetto che riserva a tutti i componenti della stessa, animali, piante, ambiente.
In Italia da poco è stata inserita la legge sul riconoscimento degli animali come soggetto giuridico, stiamo attenti almeno ai nostri animali domestici, non li abbandoniamo sarebbero maggiormente esposti ai pericoli,
da pochi anni lo stupro è riconosciuto danno alla persona, e ancora non si è stabilito che la mancanza di rispetto per l'ambiente è un grave danno per tutti, non c'è una legge.
Arriva l'estate Molly cerca le coccole, mi ricorda i tanti gatti e cani abbandonati per andare in ferie, sensibi lizziamo i nostri vicini e conoscenti , mostriamoci disponibili ad aiutarli nell'affido temporaneo dei nostri e dei loro compagni invernali; si evita così di allontanare i nostri cari dal loro ambiente, essi soffrono di meno per la mancanza di riferimenti locativi a cui attribuiscono anche gli affetti. Se ci pensiamo bene non sono molto diversi da noi.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cremisi
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 1473
Data d'iscrizione : 01.05.08

MessaggioTitolo: Re: STORIE DI CANI ....   31/5/2008, 11:24

Hai detto cose verissime Rita ...

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cremisi
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 1473
Data d'iscrizione : 01.05.08

MessaggioTitolo: Re: STORIE DI CANI ....   7/7/2008, 11:14

Ritrovato dopo 20 giorni
il cane rubato a un disabile
ROMA


È finta oggi la brutta avventura di Charlie, un chihuahua che venti giorni fa venne rubato a Ladispoli da alcuni ladri entrati nell’appartamento dove abitano una donna e sua figlia. La ragazza, proprietaria del cane, è affetta da una grave disabilità motoria.

Questa mattina è stata la madre della giovane a ritrovare Charlie che, scodinzolante, attendeva fuori la porta di casa con un guinzaglio nuovo di zecca. Un lieto fine di una brutta storia iniziata alla metà di giugno quando alcuni ladri forzano la porta di ingresso dell’abitazione. Non portano via nulla tranne il piccolo cane.

Scattano subito le ricerche coordinate dai carabinieri della stazione di Ladispoli, vengono effettuati controlli in vari luoghi del litorale ma tutti senza esito. Anche i giornali locali lanciano appelli per chiedere la restituzione dell’amata bestiola alla giovane disabile. Nessun segnale fino a questa mattina quando Charlie è tornato sano e salvo tra le braccia della sua affezionata padroncina.

E' bello scoprire che c'è ancora un pò di umanità ....




Notizia del 3 luglio 2008
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cremisi
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 1473
Data d'iscrizione : 01.05.08

MessaggioTitolo: Re: STORIE DI CANI ....   23/8/2008, 09:37

ARGENTINA: CANE ADOTTA BIMBO ABBANDONATO ALLA NASCITA, PAESE COMMOSSOBuenos Aires, 22 ago. - (Adnkronos) - Un cane ha riscaldato col proprio corpo un bimbo, abbandonato alla nascita da una ragazza madre in un sobborgo di Buenos Aires, salvandolalo da una morte che, altrimenti, sarebbe stata certa. La storia di "La China", questo il nome della cagnetta di 8 anni d'eta' che si e' presa cura del neonato, ha toccato il cuore degli argentini, commuovendo l'intero Paese. Il bebe', nato prematuro da una ragazza di 14 anni, era stato deposto e abbandonato in mezzo ai rifiuti nei pressi di una baraccopoli che sorge alle porte della capitale. Il cane, attirato dal pianto del piccolo, l'ha soccorso, prelevato tenendolo stretto tra i denti e condotto al sicuro nella sua cuccia, distante circa 50 metri. La China ha quindi fatto spazio al bambino, deponendolo insieme alla sua cucciolata. Trascorsa la notte, il padrone del cane ha sentito le grida e il pianto del bambino, scoprendo che, incredibilmente, insieme ai figli di 'La China' c'era anche un cucciolo di uomo. La polizia, giunta sul posto dopo la chiamata del padrone di La China, ha fatto sapere che il bimbo, al momento del ritrovamente, aveva soltanto alcune lievi escorazioni ma nessun segno di morso da parte dell'animale. Il piccolo e' stato affidato ai servizi sociali, in attesa di prendere una decisione sul suo futuro.
(Psv/Gs/Adnkronos)

I love you
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cremisi
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 1473
Data d'iscrizione : 01.05.08

MessaggioTitolo: Re: STORIE DI CANI ....   23/8/2008, 13:46

Zazie riabbraccia il suo padrone
era stata rapita due anni fa

Sono stati separati a forza per due anni, ma questa mattina sono riusciti a abbracciarsi nuovamente.E' la storia di Luigi Bucci, francese con origini italiani, e Zazie il suo cane, un incrocio fra un husky e un griffone femmina di taglia media, che ha passato due anni a Roma in un campo nomadi. Tutto comincia quando il signor Bucci, con Zazie, decide di trascorrere una vacanza a Roma in camper.

Era fine maggio di due anni fa e Zazie era stata adottata 6 mesi prima presso un'associazione di Grenoble, città, dove abita Luigi Bucci. Un pomeriggio l'uomo posteggia il camper nei pressi del Colosseo per andare a fare la spesa lasciando il cane all'interno del mezzo. Terminati gli acquisti l'uomo torna al camper che nel frattempo e' stato rubato e Zazie con lui. Scatta la denuncia ai carabinieri e vengono allertate le associazione animaliste. Ma nulla, né il cane né il camper si trovano e l'uomo rientra in Francia. Da qui, Bucci, inizia a lanciare appelli su internet a tutte le associazioni romane inviando anche le foto di Zazie. Nei giorni scorsi però, un'irruzione delle forze dell'ordine nel campo nomadi di via della Martora porta al sequestro di diversi oggetti rubati e di un cane.

Il 12 agosto Zazie entra nel canile municipale della Muratella. Qui, nell'ufficio persi e ritrovati, cominciano le ricerche del proprietario. "All'inizio abbiamo avuto delle difficoltà nel riconoscimento - racconta il presidente dell' associazione volontari canile di Portaportese Simonetta Novi - perché il tatuaggio era nell'orecchio e non nell'interno coscia come in Italia. Ma una volta decifrato abbiamo rintracciato il cane, la denuncia di smarrimento e abbiamo allertato il proprietario".

Appena avvertito del ritrovamento Bucci ha preso il suo nuovo camper e si e' mosso alla volta di Roma. "Ho saputo del ritrovamento ieri, intorno alle 11 del mattino e sono partito un'ora dopo". Il signor Bucci si e' presentato al canile della Muratella questa mattina intorno alle 11. "All'inizio non mi ha fatto molte feste - racconta Bucci - poi salita sul camper ha ritrovato il suo posto ed era tornata a casa. Quando rientriamo a Grenoble ci aspetta una grande festa organizzata dall'associazione da cui l'avevo adottata". Novecentocinquanta chilometro dividono Roma da Grenoble, la strada che divideva proprietario e cane che dopo due anni sono, finalmente, tornati insieme.

(22 agosto 2008)
cheers

p.s. Il canile della Muratella è a pochi chilometri da me ...
Dove ho portato Brina a mettere il microchip ...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Giovanni
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 3217
Data d'iscrizione : 30.04.08
Età : 48
Località : casa mia

MessaggioTitolo: Re: STORIE DI CANI ....   23/8/2008, 15:42

Che bella storia emozionante 00220 grazie per averla inserita. cheers

_________________
Che Dio vi benedica. Giovanni.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://rai-community.forumattivo.com
chiacchierona



Messaggi : 254
Data d'iscrizione : 04.05.08

MessaggioTitolo: Re: STORIE DI CANI ....   23/8/2008, 18:07

mi sono commossa marisa , mi piacerebbe scrivere al proprietario del cane e mostrargli tutta la gratitudine che sento, deve essere una persona squisita, chi non abbandona il proprio cane non abbandona se stesso.
hai la possibilita di farmi sapere la sua maail, ? grazie
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cremisi
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 1473
Data d'iscrizione : 01.05.08

MessaggioTitolo: Re: STORIE DI CANI ....   11/10/2008, 21:53

No, non ho la sua email ...

Altra storia di un cane ...



[b]POLIZZI GENEROSA (PALERMO)
Domenica scorsa, durante una battuta di caccia, un segugio è finito nel canale di scolo utilizzato da una fabbrica di materiale edilizio. Dato per morto, è stato invece salvato, dopo cinque giorni, grazie all’intervento della Lega antivivisezione. È accaduto nelle campagne di contrada Campo, a Polizzi Generosa, nel Palermitano, il paese che diede i natali allo scrittore Giuseppe Antonio Borgese.

La Lav, avvertita da alcuni cittadini dei continui guaiti provenienti dal cunicolo, ha contattato vigili urbani, forestale, pompieri e la procura di Termini Imerese; e così il Comune, fino a quel momento rassicurato da una perizia dei veterinari dell’Asl che attestavano la probabile morte del cane, ieri ha ordinato l’intervento di un escavatore per metterlo in salvo.

Il cane, un segugio italiano, è stato salvato che era passata da poco la mezzanotte, dopo un intervento con le fotoelettrche. Gli è stata subito praticata una flebo e ce la farà a sopravvivere.

Lo scorso anno, ricorda Marcella Porpora, coordinatrice regionale della Lav Sicilia, nello stesso posto, non distante dal centro abitato, un altro cane finì in quel cunicolo e fu salvato il giorno stesso, utilizzando un escavatore, su iniziativa del Comune di Polizzi Generosa, centro montano sulle Madonie, a circa 80 chilometri dal capoluogo siciliano. «Mi chiedo perchè in questo caso - dice - non si sia fatto lo stesso. Il cane - aggiunge - stava inseguendo una preda, probabilmente un coniglio, e una volta dentro al cunicolo non è riuscito a divincolarsi».

Il padrone, un cacciatore di Trabia, nel Palermitano, anche lui convinto che il cane fosse morto, aveva detto ai vigili urbani che l’animale aveva il microchip previsto dalla legge per scoraggiare gli abbandoni, ma i veterinari hanno scoperto che non era vero e ora il cacciatore potrebbe essere denunciato.

«Abbiamo appreso con soddisfazione la notizia che il cane è stato salvato - dice Ilaria Innocenti del settore nazionale cani e gatti Lav - ma rimane l’amarezza per le sofferenze subite, senza pensare al fatto che se non ci fosse stato segnalato il caso, il cane, con ogni probabilità, sarebbe morto dopo una lunga agonia».[/b
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cremisi
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 1473
Data d'iscrizione : 01.05.08

MessaggioTitolo: Re: STORIE DI CANI ....   26/10/2008, 22:52

SYDNEY (Reuters) - Un cane si è guadagnato sul campo la qualifica di eroe oggi dopo aver rischiato la sua vita per portare in salvo una cucciolata di gattini da una casa che aveva preso fuoco. Lo hanno raccontato i soccorritori.

In un episodio che smentisce il detto a proposito del "litigare come cane e gatto", un terrier di nome Leo è stato rianimato con una bombola di ossigeno e un massaggio cardiaco dopo la sua avventura. L'incendio era divampato in nottata in una casa di Melbourne, nel sud dell'Australia, dove il cane stava facendo al guardia ai gattini.
I vigili del fuoco che hanno rianimato Leo hanno detto che l'animale si rifiutava di lasciare l'edificio ed è stato trovato dai soccorritori a fianco dei gattini, nonostante il fumo denso.

"Leo non avrebbe abbandonato i gattini, e questo gli è quasi costato la vita", ha detto ai giornalisti il comandante dei vigili del fuoco Ken Brown.

Anche i quattro gattini sono sopravvissuti e oggi Leo, che i vigili del fuoco hanno soprannominato "Smoky" (affumicato) è stato riportato a casa.
Mi ha commosso !!!

I love you
ECCO IL VIDEO ...
http://it.truveo.com/Cane-salva-quattro-gattini-da-un-incendio/id/4081832997
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: STORIE DI CANI ....   

Tornare in alto Andare in basso
 
STORIE DI CANI ....
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Le adozioni dei cani meticci sono in crescita
» I cani non dimenticano
» Le storie più brutte: la vostra top 20
» Classifica migliori storie dei Maxi Zagor
» Storie troppo lunghe e troppo corte

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Ricomincio da qui Community RAI 2 :: Il mondo degli hobbies delle passioni e del divertimento :: Amici a 4 zampe-
Andare verso: